Approfondimenti e notizie

La riorganizzazione degli indirizzi: come coniugare chiarezza e flessibilità

La razionalizzazione dell’istruzione tecnica, grazie ai 2 settori e agli 11 indirizzi  che fanno riferimento ai settori produttivi di rilevanza nazionale, punta a dare stabilità al sistema senza irrigidire l’offerta formativa. Nei percorsi formativi, infatti, sono introdotte – accanto agli spazi di autonomia già a disposizione delle scuole – ampie quote di flessibilità per offrire risposte efficaci e mirate alle esigenze degli allievi, del territorio, del mondo del lavoro e delle professioni. In particolare, le quote di flessibilità – che si aggiungono alle quote di autonomia del 20% già possedute dagli istituti tecnici – sono il 30% nel secondo biennio e il 35% nel quinto anno. È prevista anche la possibilità, in relazione a specifiche e documentate esigenze del mondo del lavoro e delle professioni, di articolare in opzioni le aree di indirizzo. Ciò può verificarsi, tuttavia, nel quadro di criteri generali definiti a livello nazionale, onde evitare il rischio della frammentazione e disarticolazione dei percorsi formativi. 
Commenti



6 - mariafortunata.romano

Anche io mi chiedo quando verr emanato il "successivo decreto del Ministero dell'Istruzione che definisce .... gli ambiti, i criteri e le modalit per lulteriore articolazione delle aree di indirizzo ... relativi agli spazi di flessibilit ... in un numero contenuto di opzioni, incluse in un apposito elenco nazionale". Per l'organizzazio della nostra scuola e per poter fare un'adeguata attivit di orientamento alle famiglie necessario che si abbiano notizie in merito quanto prima.
commento del 18 Nov 2009, alle ore 13 28
7 - marina.corra

Rilevo la stessa difficolt del Prof. Montanari. La suddivisione per indirizzi va prevista o in classe prima o in terza, dato che si lavora su due bienni; non possibile programmare la materia Scienze e Tecnologie Applicate in base all'indirizzo del successivo biennio finch non stata fatta una scelta da parte degli allievi! Dobbiamo raccogliere gi la suddivisione per indirizzi all'atto dell'iscrizione alla classe prima? In caso di risposta negativa, quando?
commento del 18 Nov 2009, alle ore 15 48
8 - grazia.ceccherini1

Pur condividendo lo spirito della riforma ritengo impraticabile la sua attuazione a partire dal prossimo anno scolastico:ancora lungo l'iter palamentare e legislativo che ottimisticamente non potr concludersi prima della fine di Gennaio 2010; l'orientamento degli alunni di terza media per l'iscrizione alla scuola superiore ha inizio al pi tardi nel mese di Dicembre.Cosa dovremo raccontare ai genitori?
commento del 19 Nov 2009, alle ore 17 11
9 - antonio.buonocore

Il passaggio al nuovo ordinamento porta una eccessiva contrazione nel numero degli indirizzi: alcuni settori tecnologici necessitano di un adeguato approfondimento e di un certo ventaglio di competenze che cos sembra eccessivamente dispersivo. La riforma induce anche altre considerazioni ed un certo numero di questione che appaiono senza una ragionevole spiegazione: Perch indurre la scelta dell'indirizzo al secondo anno ? perch - nel transitorio - prospettare un orario dal secondo al quarto anno a 32 ore con impianto didattico costruito sul vecchio ordinamento ? come conciliare il nuovo titolo di studio con il proseguimento su corsi non universitari e con l'inserimento negli ordini professionali per diplomati ? Sembra singolare anche la divisione in due bienni pi un quinto anno e definire gli ultimi tre anni "unitari": questo impianto prelude a scelte non dichiarate ? Tutti questi interrogativi in questa fase del'anno inducono notevole incertezza nel momento dell'orientamento generalmente gi carico di difficolt ed incognite.
commento del 19 Nov 2009, alle ore 22 39
10 - francesca.cannizzaro

Sono una insegnante Tecnico Pratico di ruolo con 25 anni di servizio in compresenza, presso un I.T.C. ad indirizzo programmatore - mercurio, non mi ancora chiara la nostra collocazione nei nuovi indirizzi tecnici tranne che per quello tecnologico ad indirizzo informatico o telematico. Sicuramente si avranno docenti sovrannumerari per la nostra classe di concorso C300, ed allora vorrei conoscerele eventuali opportunit di collocazione. Inoltre mi chiedo, verr manteuta la compresenza? Spero potere avere maggiori informazioni sul caso segnalato.
commento del 20 Nov 2009, alle ore 12 01

Pagine:  « 1 [2] 3 4 5 6 7 8 9  »