Approfondimenti e notizie

9/11/2009 - I nuovi Istituti Tecnici del settore tecnologico

Si è tenuto a Roma il 9 novembre 2009, presso l' Istituto tecnico industriale "Galileo Galilei", il Seminario nazionale relativo ai nuovi Istituti Tecnici del settore tecnologico.
Sono disponibili le presentazioni utilizzate nel corso degli interventi della sessione plenaria della mattina. A breve saranno disponibili anche gli audio-video degli interventi.


- Prof. Arduino Salatin, direttore dell'IPRASE Trentino (Istituto provinciale per la ricerca e la sperimentazione educativa): Presentazione dei risultati di apprendimento dell'area di istruzione generale
 
- Prof. Alberto Felice De Toni, preside della facoltà di ingegneria dell'Università di Udine: Presentazione dei risultati di apprendimento delle aree di indirizzo 
 
- Prof. Carlo Corridoni - Direzione generale per l'istruzione e la formazione tecnica superiore e per i rapporti con i sistemi formativi delle Regioni - MIUR: Presentazione dei risultati di apprendimento di meccanica, meccatronica ed energia 
 
- Prof. Pasquale Russo, esperto: Presentazione dei risultati di apprendimento di trasporti e logistica 
 
- Ing. Mario Fierli, esperto: Presentazione dei risultati di apprendimento di elettronica ed elettrotecnica 
 
- Prof. Claudio Demartini, Vice-rettore del Politecnico di Torino: Presentazione dei risultati di apprendimento di informatica e telecomunicazioni Presentazione dei risultati di apprendimento di informatica e telecomunicazioni 
 
- Prof.ssa Rossella Mengucci - Direzione generale per l'istruzione e la formazione tecnica superiore e per i rapporti con i sistemi formativi delle Regioni -MIUR: Presentazione dei risultati di apprendimento di grafica e comunicazione 
 
- Prof. Giuseppe Valitutti, docente di Didattica delle scienze naturali presso la Facoltà di Scienze della formazione primaria dell'Università di Urbino: Presentazione dei risultati di apprendimento di chimica, materiali e biotecnologie 
 
- Prof. Franco Rigola, Dirigente scolastico I.T.I. "Sella" di Biella: Presentazione dei risultati di apprendimento sistema moda 
 
- Prof. Pasquale Russo: Presentazione dei risultati di apprendimento di agraria e agroindustria 
 
- Prof. Arturo Campanella, dirigente scolastico I.T.I. "Malignani" di Udine: Presentazione dei risultati di apprendimento di costruzione, ambiente e territorio 

Commenti



11 - Salvatore

Sono un ITP da 32 anni, con l'esperienza che mi ritrovo, mi permetto di consigliarvi di suggerire che in sostanza impossibile fare Laboratorio di Fisica o di qualsiasi altra materia in una sola ora di lezione, pertanto necessario comprendere che allIstituto Tecnico bisogna pensare almeno a due ore consecutive di Laboratorio.
commento del 20 Nov 2009, alle ore 20 27
12 - anna.tedesco3

Vi prego di ripensare al peso che la riforma intende assegnare al Diritto. Per favore facciamo in modo che i nostri ragazzi abbiano delle solide basi giuridiche. Eliminare e corsi di Diritto e di Economia nei trienni una scelta che non aiuter i ragazzi a diventare uomini liberi. Peccato, ripensateci, per favore. Una docente di Diritto
commento del 20 Nov 2009, alle ore 22 21
13 - riccardo.terralavoro

Sono un docente di Informatica A042. La mia perplessit riguarda l'insegnamento del primo anno in tutti i nuovi istituti tecnici denominato Tecnologie informatiche. Da alcune fonti mi sembra di capire che il suddetto insegnamento stato assegnati, come classe di concorso, sia agli informatici A042 che agli elettrotecnici-elettronici A034-A035. Oltre alle competenze, che non sto qui a specificare, mi spiegate, per favore, come si assegneranno gli incarichi o i ruoli?
commento del 21 Nov 2009, alle ore 10 27
14 - marinella.pau

Il Ministero ha intenzione di attuare un serio piano di aggiornamento per i docenti sulle nuove didattiche (programmare e valutare per competenze), da svolgersi per un congruo numero di ore ed in orario di servizio? (siamo l'unica categoria di lavoratori costretta ad aggiornarsi a proprie spese nel tempo libero). Dove si pensa di trovare gli spazi ed i tempi per la programmazione collegiale, anche in considerazione del fatto che i docenti con la riforma dovranno insegnare su pi classi( esempio: negli ITIS fisica passa da 4 a 6 classi, scienze da 6 a 9 classi, per laboratorio di fisica e di chimica si prevede una riduzione oraria del 50% e presumo che chi oggi lavora su nove classi si trover ad insegnare su diciotto classi.) In particolare sulla composizione delle cattedre degli ITP chiedo lumi, dato che si parla di 66 ore per biennio!!! Grazie.
commento del 21 Nov 2009, alle ore 11 46
15 - filomena.visone

salve a tutti la riforma scolastica dovrebbe essere fatta in modo che i ragazzi apprendano le discipline, ma coma si fa con le classi di 30-35 ragazzi e soprattutto con le ore che diminuiscono? in classe con 2 ore cosa si deve fare? spiegare, interrogare, ripetere, svolgere i compiti in classe........ ma siamo degli extraterresti? il tempo si ferma in modo da consentirci di fare tutto in meno tempo? l'alibi che dice le ore saranno di 60 m assurdo..... scientificamente provato che l'attenzione degli studenti nn supera i 30 m, quindi anche se abbiamo minuti in pi questo nn ci permette di fare molto.. sarebbe meglio fare ore di 45m e aggiungere ore di lezione cos avremmo pi tempo a disposizione e soprattutto pi attenzione.....
commento del 21 Nov 2009, alle ore 13 06

Pagine:  « 1 2 [3] 4 5 6 7 8 9  »